Il romanticismo

Nasce nel XIX secolo .nella prima metą dell’800. Si diffonde nella letteratura. nella pittura e nella musica.

Il romanticismo mette al centro dell’attenzione l’individuo, il sentimento,la

fantasia.

I romantici danno molta importanza al passato,alla cultura di ogni popolo.

In musica- il romanticismo si divide in due periodi:primo romanticismo e tardo romanticismo.

Il compositore (chi scrive la musica) scrive per esprimere ciė che sente, secondo la propria sensibilitą.

Egli non descrive la realtą ma ciė che prova di fronte alla realtą.

Il romantico Ź rappresentato come un viandante (quello che viaggia) per ritrovare se stesso. Per  questo ogni artista Ź unico ed irripetibile.

Si cercano linguaggi nuovi.

Un esempio di musica romantica Ź il ”notturno” di  Chopin .

Il musicista ora Ź libero ed autonomo,i suoi guadagni derivano dalle esibizioni, lezioni private e dai “diritti” delle opere realizzate.

Si afferma con successo il “musicista virtuoso” particolarmente bravo era Niccolė Paganini con il suo violino. Molti sono i “dilettanti”che non erano artisti bravi ma ripetevano i brani di artisti conosciuti durante riunioni con amici,ma iniziavano a nascere anche i cori dilettanti e le bande musicali .

Secondo l’idea romantica che l’arte deve essere patrimonio di tutti, nascono le sale da concerto,i teatri

 e i salotti borghesi. Nei teatri si eseguono le “opere” seguite anche dal popolo, mentre per i ricchi e i nobili erano riservati posti migliori (i palchi) .

Ascolto di un brano di musica romantica: “Notturno di F. Chopin”

7/10/2014                                                                    Rita Malvone