Guida del giovane all'orchestra
Coordinatore del Laboratorio Musicale: Prof: Gennaro  Vespoli (Facebook)

Per visualizzare correttamente il sito, si consiglia il collegamento a banda larga (ADSL).                            Per scaricare i contenuti del Laboratorio Musicale vai sul pulsante destro del mouse e scegli "Salva oggetto con nome"

Home
Su

Il musicista inglese B. Britten viene invitato un giorno a comporre la colonna sonora di un film dedicato alla presentazione degli strumenti. Per fare ci egli sceglie un tema musicale scritto nel Seicento dal suo grande connazionale Henry Purcelll, e lo fa esporre a tutti gli strumenti, uno alla volta. Ma siccome ogni strumento ha un suo "carattere", ognuno finisce con l'esporre le cose a suo modo.

All'inizio il tema musicale viene affidato a turno a ciascuna delle quattro famiglie di strumenti: i legni prima, gli ottoni poi, quindi gli archi e infine le percussioni.

A questo punto la parola lasciata ai singoli strumenti, ciascuno sale sull'immaginario palcoscenico per la sua "recita", per raccontare al pubblico la sua "versione" del tema. In termini musicali questa "versione" si chiama Variazione. Ascoltiamo le variazioni ad una ad una seguendo lo schema in Figura. Britten non lascia da solo lo strumento che "recita": lo fa accompagnare da altri, perch ne mettano maggiormente in risalto il carattere.

La guida all'orchestra di Britten non finisce qui. Continua con una Fuga, cio gli strumenti entrano a uno a uno a eseguire un nuovo tema, molto vivace questa volta.

ASCOLTA IL TEMA; POI LE VARIAZIONE ED INFINE LA FUGA:

  1. L'Orchestra accorda "i suoni che ascoltate provengono da diversi strumenti

  2. L'inizio di tutto un'idea (IL TEMA)

  3. Ora la musica pronta

  4. Variazione 1 "ogni strumento parla per conto suo

  5. Variazione 2 "quando due oboi trattano l'argomento"

  6. Variazione 3 "i clarinetti sono parlatori loquaci"

  7. Variazione 4 "il chiaccherare del fagotto si riconosce subito"

  8. Variazione 5 "dei sessanta archi trenta sono i violini"

  9. Variazione 6 "le viole hanno la voce pi sonora"

  10. Variazione 7 "la voce del violoncello ancora pi sonora"

  11. Variazione 8 "ecco il contrabbasso grande e grosso come un uomo"

  12. Variazione 9 "le parole pizzicate da una delle 47 corde dell'arpa"

  13. Variazione 10 "il corno uno degli ottoni"

  14. Variazione 11 "dopo una polemica vivace queste trombe trovano un accordo"

  15. Variazione 12 "i giganti dell'orchestra sono il trombone e la tuba"

  16. Variazione 13 "il commento della batteria"

  17. Fuga

Figura

 

Se vuoi ascoltare altri brani per orchestra clicca su  CLUB D'ASCOLTO

 

Coordinatore del Laboratorio Musicale: Prof. Gennaro Vespoli (Facebook)

Contatta l'autore del sito: gennarovespoli63@gmail.com

 

 

     CANZONE

AUDIO

BASE

SIBELIUS

TESTO

Restiamo umani

MP3

Mp3

 

PDF

La Sveglia Tomasina

MP3

MP3

Sibelius

PDF