Il Bolero di Maurice Ravel
Coordinatore del Laboratorio Musicale: Prof: Gennaro  Vespoli (Facebook)

Visita SPARTITI SU MISURA.IT per arrangiamenti musicali e strumentazioni varie

 

 

Per visualizzare correttamente il sito, si consiglia il collegamento a banda larga (ADSL).                            Per scaricare i contenuti del Laboratorio Musicale vai sul pulsante destro del mouse e scegli "Salva oggetto con nome"

Home
Su

 

Il lavoro forse più famoso di Maurice Ravel è il Bolero, una danza di origine spagnola, nella quale sono caratteristiche la limpidezza e le proporzioni delle linee melodiche. Nel comporre il brano, Ravel dimostra di avere in mente i movimenti d'avanguardia del primo dopoquerra: è certamente una novità quella di un pezzo di quasi venti minuti nel quale viene ripetuta sempre la stessa melodia e lo stesso ritmo, combinando uno strumento o il gruppo di strumenti che suonano.

La danza è interamente costruita su tre elementi principali che si ripetono continuamente:

  1. un ostinato ritmico (audio Mp3)
  2. un ostinato melodico
  3. un ostinato melodico B

 

Es. Fig 1 (clicca sull'immagine per ingrandirla, poi stampala)

 

I due ostinati melodici si alternano continuamente, mentre l'ostinato ritmico è ripetuto dall'inizio alla fine: tutti e tre gli elementi s'intensificano a poco a poco grazie all'aggiunta progressiva di strumenti sempre nuovi, fino araggiungere un tumultuoso fortissimo finale. Tra un ostinato e l'altro vi sono due battute di collegamento.

Ascolta  il Bolero attentamente seguendo lo schema in Fig. 2 e cerca di riconoscere il timbro dei vari strumenti.

 

Fig. 2 (clicca sull'immagine per ingrandirla, e stampala)

 

Se vuoi ascoltare altri brani per orchestra clicca su  CLUB D'ASCOLTO

 

 

Coordinatore del Laboratorio Musicale: Prof. Gennaro Vespoli (Facebook)

Contatta l'autore del sito: gennarovespoli63@gmail.com